chi siamo

Teatro Null

E’ stato fondato a Napoli nel 1987, da Gianni Abbate, attore, regista e autore (inizia come attore professionista nel 1976 collaborando con la compagnia “Alfred Jarry” gruppo storico dell’Avanguardia Teatrale italiana, ha lavorato anche in cinema, televisione e radio (con Gregoretti, Maselli, Cavani, Giuffrè, De Filippo…) e Maria Malleier, diplomata in scienze del movimento alla Scuola “Dore Jacobs” di Essen, Germania. Rinnovamento attraverso la vera tradizione! Questo in sintesi lo spirito del Teatro Null 

Inizia, così, la sua attività a Volterra aprendo nello stesso 1987 una Scuola di Teatro con il patrocNullbuono2inio del Comune e con un contributo della Provincia, che durerà tre anni, producendo tre spettacoli: “Svarietà di Varietà”, “Tromboni, Clarini e Grancasse” e “Itinerari paralleli” scritti da Gianni Abbate e realizzati con gli allievi della Scuola. Nel 1990 presenta a Genova, alla Sala Garibaldi, “Vigilia di Natale” di Gianni Abbate, selezionato dalla rassegna nazionale “TEATRO DI PAROLA” organizzata dal Comune e segnalato dall’IDI (Istituto del dramma italiano). Dopo un passaggio in Sardegna dove collabora con le associazioni “Palazzo d’inverno” di Cagliari e il “Théatre en vol” di Sassari, si stabilisce in campagna, in un podere del Comune di Civitella d’Agliano in provincia di Viterbo. Qui nel 1995 inizia a lavorare stabilmente sul territorio, mettendo a punto un programma di sensibilizzazione al teatro e di crescita culturale e sociale nella Teverina. Nel 1999 ottiene in comodato il teatro del Comune di Lubriano, ribattezzandolo Teatro dei Calanchi e programmandolo tutti gli anni con il contributo della Provincia di Viterbo e della Regione Lazio. Dal 2008 al 2011 è stato Officina culturale della Regione Lazio, coinvolgendo 7 Comuni della Teverina con festival di teatro, danza e musica, oltre a laboratori fuori e dentro le Scuole. E’ nuovamente Officina culturale della Regione Lazio 2014>2016.


Gianni Abbate

– Direzione artistica dell’Officina

abbate3300_nNasce a Napoli nel 1951, dopo la maturità classica s’iscrive alla facoltà di Giurisprudenza e inizia contemporaneamente il suo interesse per il teatro, frequentando laboratori teatrali e l’ambiente del teatro di ricerca partenopeo. Nel 1976 inizia a lavorare come attore professionista, collaborando con la Compagnia del Teatro Alfred Jarry, gruppo storico dell’Avanguardia teatrale italiana, partecipando a tutte le loro produzioni fino al 1982. Ha lavorato, inoltre, non solo in teatro, ma anche in cinema, televisione e radio, con registi e attori quali: Gregoretti, Casagrande, i fratelli Giuffrè, Francesco Maselli, Liliana Cavani, Luca de Filippo, Marcello Mastroianni, Pupella Maggio, Vittorio Mezzogiorno, Roberto Benigni, Tato Russo, Stefano Sattaflores, Antonio Neiwiller, Renato Carpentieri ed altri. Nel 1987 fonda con Maria Malleier il Teatro Null e inizia a scrivere per il Teatro. I suoi testi hanno ricevuto segnalazioni e menzioni speciali a diversi premi. Ha scritto circa 18 testi e due romanzi, di cui uno pubblicato e l’altro di prossima pubblicazione. Stabilitosi nella campagna viterbese, dal 1995 ha iniziato a lavorare stabilmente sul territorio con laboratori, spettacoli e rassegne.

Maria Malleier

Collabora all’organizzazione e cura i seminari di Psicomotricità per le Scuole Primarie e Postura e Movimento creativo per le Scuole Medie

maria malleir Nasce a Lana BZ nel 1957. Dal 1977 al 1980 frequenta l’Istituto d’Arte per la ceramica a Bologna. Tra il 1980/81   viaggia negli Stati Uniti e in America Latina. Dal 1982 al 1985 frequenta la Scuola Dore Jacobs di Essen (Germania), dove si diploma in“Bewegungspädagogin” (Scienze del movimento). Negli anni 1984/86, partecipa a un corso di improvvisazione teatrale e di movimento con Rüdiger Fabry ed insegna ginnastica terapeutica e creativa in Spagna, Italia e Germania. Sempre nel 1986, insegna nel laboratorio teatrale della Compagnia “Il Palcosceno” a Sanremo.   Nello stesso anno ha fondato insieme a Gianni Abbate l’associazione culturale “Teatro Null”, aprendo un laboratorio teatrale a Volterra. Dal 1987 al 1992 insegna nel laboratorio teatrale del “Teatro Null” a Volterra e tiene seminari a Cagliari, Bologna, Merano, Firenze. Stabilitasi nella campagna viterbese ha iniziato a lavorare stabilmente sul territorio sia all’interno delle Scuole di ogni ordine e grado, anche con corsi di aggiornamento per insegnanti, che fuori con seminari residenziali.

Vanni De Lucia

Collabora ne L’Opera con ‘tre’ soldi e La Grande Guerra.

vanni_de_luciaClasse 1953, attore, autore e regista. Una lunga carriera iniziata nel 1976 intorno alla clownerie e la Commedia dell’Arte, e proseguita con successo sui palcoscenici di tutta Europa principalmente in Germania, Svizzera e Spagna. Nel 1982, vince, con il Teatro Ingenuo, il Torneo nazionale di Improvvisazione teatrale organizzato dal Teatro Stabile di Torino, nel 1985 il Premio al Festival Internazionale dei Clowns a Ludenscheid (RFT), nel 1992 il Premio alla carriera del Festival del Teatro Italiano. Dal 1980 inizia un sodalizio artistico con Diego Cugia, in qualità di attore ed autore partecipando a numerosi varietà e sceneggiati radiofonici. Dal 2007 coordina il progetto “Sotto i cieli d’Ippolito” per conto del Comune di Colloredo di Monte Albano (UD), dedicato all’opera di Ippolito Nievo e alle tematiche Risorgimentali. Ha preso parte a diversi film, uno degli ultimi “Mi rifaccio Vivo” di Sergio Rubini, nella parte di Marx.

Marco Taschini

Cura la parte musicale dell’Officina, “L’Opera con tre soldi”, laboratorio bandistico per i giovani, il laboratorio e la parte musicale de La Grande Guerra.

taschini 2Nasce a Viterbo nel 1980 e si diploma brillantemente in clarinetto al conservatorio “A. Casella” de L’Aquila nel 2000. Docente di musica, sassofonista e direttore di orchestra di fiati. Alla passione per l’insegnamento musicale (svolto a tempo indeterminato nella scuola statale e in molti ambiti) affianca un’attività concertistica (sia in gruppi da camera “classic ensemble”, trio Taschini-Giordani-Bigoni, che orchestre come “G. Carissimi” di Viterbo e Tuscia Wind Orchestra) e di direzione d’orchestra (ha diretto l’orchestra da camera “le metamorfosi musicali”, la Banda Musicale dell’Università Popolare della Tuscia, dirige stabilmente dal 2001 il complesso bandistico “E. Montesi” di Marta). Perfezionatosi in “Storia della musica e degli strumenti musicali” e “Archivistica e biblioteconomia musicale” si occupa anche di aspetti musicologici. Ha pubblicato il volume “Unione Europea, unione di inni” per la casa editrice De Ferrari (Genova, 2009) ed il CD musicale con gli inni nazionali europei per Devega. Ha collaborato con l’Università degli studi di Bergamo e Roma tre. Dall’a.a. 2010-11 è Direttore Artistico della Scuola Musicale Comunale di Celleno per conto dell’associazione Viterbo Musica. Ha seguito il corso di composizione di musica per cinema con il compositore Giovanni Renzo. Come compositore ed arrangiatore ha lavorato su più fronti (dal classico al ballabile alle sonorizzazioni). Le sue composizioni/arrangiamenti sono state eseguite da varie formazioni di vario genere: orchestra da camera “le metamorfosi musicali”, “PMAM brass quartet” (solo per citarne alcune).

Luca Seccafieno

Cura la parte musicale di alcune produzioni

SeccafienoNato a Viterbo l’11 maggio 1975, ha studiato privatamente con i M° Giuseppe Cuccaro e M° Francesco Santucci, poi, sotto la guida del M° Sandro Verzari, si è Diplomato presso il conservatorio “A. Casella” di L’Aquila. Vincitore a Spoleto, accede all’Orchestra del Teatro Lirico Sperimentale nella stagione ’99. Qui ha suonato con direttori come Umberto Benedetti Michelangeli, Massimo de Bernard, Ivo Lipanovic. Diventato Professore d’Orchestra si è iscritto alla S.I.A.E. come Compositore Melodista Trascrittore. Televisione e Cinema hanno un ruolo fondamentale nella sua carriera. Numerose le apparizioni televisive in trasmissioni RAI, France 2, ARTE, ORF e ZDF. Nel gennaio 2006 è Collaboratore Musicale per il Film “Oliviero Rising” di Riki Roseo con Vincent Gallo ed i premi oscar Burt Joung e l’altro oscar Ernest Borgnine. Partecipa alla realizzazione della Colonna Sonora del Film “Uno su due” di Eugenio Cappuccio. Musicista nel Cast di “Micol e le sue sorelle” di Riccardo Milani con Alessandra Mastronardi, ed in Fiction “Che Dio ci aiuti” con Elena Sofia Ricci, Francesca Chillemi, Massimo Ciavarro. Partecipa alle riprese di Cenerentola di Christian Duguay con Vanessa Hessler. Con “Venuto al Mondo” inizia la collaborazione con Sergio Castellitto. Il Film è lo sviluppo cinematografico dell’omonimo libro di Margaret Mazzantini, con musiche edite da Sony. Luca Seccafieno è solista nella colonna sonora e la voce musicale della coprotagonista Aska, una trombettista interpretata da Saadet Işıl Aksoy. Protagonista del film Penèlope Cruz e Emile Hirsch. Il binomio con Castellitto continua anche nel suo ultimo film, “Nessuno si salva da solo”. Recente è la collaborazione con il premio Oscar 2012 per Musiche del Film “The Artist”, M° Ludovic Bource. All’Università di Helsinki, nel marzo dell’anno 2015, in prima mondiale, ha suonato dei brani inediti e a lui dedicati, al pianoforte il M° Fabrizio Viti, con cui fa duo da molti anni.

Valerio Sebasthian Sacca’

Collabora al laboratorio di burattini nella Scuola Primaria.

 sacca_nNasce nel 1987 a Sesto San Giovanni in provincia di Milano. Frequenta il Liceo artistico di Brera, dove si diploma a pieni voti. In seguito frequenta la Scuola del Fumetto, passando poi all’Accademia delle belle arti sempre di Brera e scoperta la sua vera passione, i burattini, inizia a raccogliere materiale riguardante il Teatro di Figura. Intervista e conosce diversi burattinai fino a studiare da burattinaio e a collaborare con diversi Maestri. Così ha inizio la sua avventura da burattinaio. Si trasferisce a Orvieto e qui conosce Il burattinaio irlandese Andrew S. Fichte e la sua compagnia di burattini Scallywags, che dopo anni in giro per il mondo, tra Parigi, Hong Kong, Edimburgo, Londra, Washington e altre città, si è stabilito in Italia. Incomincia a collaborare alle sue produzioni costruendo scenografie, burattini e scrivendo parte dei copioni. Contemporaneamente pubblica il libro “Miti, fiabe e leggende dell’Umbria”, che oltre a raccogliere scritti, è illustrato dallo stesso Saccà. Poi è la volta del fumetto a puntate “La banda del libro”, per avvicinare i ragazzi alla lettura e alla scoperta dei più famosi libri di narrativa. Ancora realizza caricature per laboratori, dipinti di grandi dimensioni, vignette di satira per promuovere la lingua italiana nel mondo sulla rivista mensile TuttOrvieto. A dicembre 2013 ha realizza un DVD sulla realizzazione di una marionetta.

Claudio Fortugno

– Cura grafica e comunicazione visiva

claudiobnEssere umano dal 1968. Si occupa di grafica e impaginazione dal 1992 e fa parte di AgenziaPropaganda. Conosce Fabrizio da tanti anni ed è proprio con lui che nel 1989 fa i primi esperimenti di computer grafica in uno stanzino (tutto dipinto di giallo!) di 4 mq. Successivamente una lunga esperienza nel reparto grafica e pre-stampa presso uno stabilimento tipografico, dove ha appreso le tecniche di impaginazioni e di selezione fotocromatica, gli ha permesso di conoscere a fondo i programmi di impaginazione, di illustrazione e di fotoritocco.  Il suo programma preferito è Adobe Illustrator, ma è della vecchia scuola: anche se usa InDesign, non ditegli di rinunciare a XPress! Si occupa anche di comunicazione web e… non fuma.

Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *